Coop Diary

Storie di Cooperazione Sociale in prima linea

La riprogettazione del vivere comune

E’ dalla somiglianza nel dolore e nell’umiliazione che tutti noi oggi, concretamente come non mai, sperimentiamo che possiamo partire per riprogettare il nostro vivere comune, il fondamento della vita sociale, i criteri di cura, riconoscimento e valorizzazione delle fragilità e delle ferite di ciascuno. Il “dopo” dovrà necessariamente fondarsi su un ripensamento radicale del nostro sistema educativo, della sanità, del welfare, dell’organizzazione del lavoro e, più in generale, del nostro rapporto con l’ambiente che ci ospita. Porre a fondamento di questo progetto la nostra intrinseca vulnerabilità e la reciproca dipendenza può forse aiutarci a pensare e realizzare una convivenza più resiliente e, in fondo, anche più giusta.

https://www.ilsole24ore.com/art/se-l-emergenza-virus-costringe-una-dolorosa-selezione-ADPjmfG?fbclid=IwAR1CoebmLvhRkxnatXD1rZm8pHIpz9lD8wSLq8E-3RPYFYEyIh508S6eDfQ#&refresh_ce=1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto